1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione "Riccardo Massa"

Home - Corsi di Laurea Triennale


E2001R014 - Logica e Filosofia della Scienza


A.A.: 
2015/16
CFU: 
8
Semestre: 
Primo
Anno: 
2
Indirizzi/Percorsi: 
 
Suddivisione alfabetica: 
 
Settore Scientifico Disciplinare 
M-FIL/02



Avvisi


Non è presente alcun avviso

Programma 2015/16


Presentazione del corso

Presentazione del corso

Il corso di Logica e Filosofia della scienza introduce all’analisi dei fondamenti concettuali e filosofici del pensiero scientifico e affronta alcune implicazioni fondamentali delle affermazioni che le moderne scienze formulano sulla struttura della realtà naturale. Alla luce dell'influenza che le scienze esercitano sulla nostra vita quotidiana e culturale, diventa essenziale riflettere sulle questioni filosofiche di principio che questa influenza solleva. Da questo punto di vista, il corso intende avere anche una funzione formativa, dal momento che l'apprendimento di elementi di base di logica e filosofia della scienza permette di rafforzare notevolmente il senso critico e le capacità di ragionamento rigoroso in generale. Inoltre lo studio degli elementi essenziali del pensiero logico-deduttivo permette di approfondire alcune caratteristiche fondamentali dei linguaggi in generale, caratteristiche che sono al centro dell'attenzione sotto altri aspetti nel corso di laurea in Comunicazione Interculturale.

Con questo insegnamento si intendono sviluppare i seguenti apprendimenti in termini di conoscenze e abilità:

- conoscenza dei principali metodi di analisi e formalizzazione del ragionamento deduttivo;

- conoscenza dei lineamenti fondamentali dell'analisi filosofica delle teorie scientifiche in senso lato (tanto nel campo delle scienze naturali quanto in quello delle scienze umane);

- conoscenza dei principali modelli teorici di comunicazione e delle moderne teorie sulla natura del linguaggio come oggetto di teorizzazione scientifica;

- conoscenza di elementi di teoria della comunicazione scientifica.


Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione

Gli studenti acquisiranno conoscenze di logica e analisi delle forme deduttive di ragionamento, nonché la capacità di riconoscere strutture argomentative complesse e di organizzare il pensiero in forma critica. Inoltre acquisiranno conoscenze fondamentali di epistemologia e filosofia della scienza, capaci di favorire una comprensione più approfondita dei fondamenti concettuali delle scienze umane.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione

Gli studenti acqusiranno la capacità di applicare alcuni fondamentali strumenti e categorie logico-epistemologiche a testi e argomenti di natura molto varia, dalla pubblicistica ad ampia diffusione fino a testi monografici universitari, con conseguente rafforzamento di un pensiero più critico e strutturato. La conoscenza delle fondamentali categorie logico-epistemologiche permetterà inoltre agli studenti di valutare in modo più attento il ruolo e l'influenza delle scienze nella società e nella cultura contemporanee. L’autonomia di giudizio e il rafforzamento delle abilità comunicative sono assicurate dai contenuti stessi del corso, volto in gran parte all'apprendimento della struttura logico-linguistica della conoscenza e al rafforzamento della consapevolezza critica nella costruzione del proprio percorso formativo.


 


 


Programma per i frequentanti

Il programma prevede una parte generale e una parte monografica.

1. Parte generale (Introduzione alla logica e alla filosofia della scienza). La parte generale prevede l’introduzione delle nozioni fondamentali di filosofia della scienza (la nascita della scienza moderna, le nozioni di teoria scientifica, legge, induzione, spiegazione, causalità, modello) e l'apprendimento delle basi del pensiero logico-deduttivo. In particolare, gli elementi di logica introdotti saranno funzionali all’approfondimento di molte delle questioni affrontate nella parte monografica.

 

2. Parte monografica Nella parte monografica saranno presentati e discussi i principali modelli teorici della comunicazione, con particolare attenzione alla connessione tra tali modelli e le scienze cognitive. In questa prospettiva, una speciale attenzione sarà dedicata al tema della natura del linguaggio, un tema che permette agli studenti di approfondire la natura multidimensionale di una nozione centrale per l'intero corso di laurea. Infine saranno affrontate alcuni dei principali aspetti della comunicazione scientifica, un'area di grande attualità e intimamente connessa con tutte le questioni generali presentate e discusse nella parte generale del corso.

 

Didattica
1. Lezione frontale e dialogata con uso di Power Point, con un certo numero di esercitazioni rivolte in particolare all'apprendimento di alcune tecniche logiche di base.

2. Lettura e discussione puntuale di saggi.

3. Conferenze didattiche a invito da parte di esperti nei settori della logica, dell'epistemologia, delle scienze cognitive e della comunicazione scientifica.

Bibliografia per i frequentanti

E. Datteri, F. Laudisa, La natura e i suoi modelli, Archetipo 2011 (limitatamente ai capitoli 1,2,3,7);
B. Russell, La visione scientifica del mondo, Laterza 2014;
F. D’Agostini, Le ali al pensiero. Introduzione alla logica, Carocci 2015;
D. Marconi, Filosofia e scienza cognitiva, Laterza 2008 (III edizione);
E. Lalumera, Cos’è il relativismo cognitivo, Carocci 2013.

Prova finale per i frequentanti

La prova finale consiste in un esame scritto, con alcuni esercizi di logica e una serie di domande aperte sui temi generali del programma e sugli specifici argomenti trattati a lezione. Per una migliore qualità dell'apprendimento la frequenza è caldamente raccomandata.

Programma per i non frequentanti

Alla luce della complessità dei temi trattati e di un loro apprendimento senza possibilità di frequentare, non è previsto alcun incremento bibliografico per non frequentanti.

Bibliografia per i non frequentanti

Identica a quella per gli studenti frequentanti.

Prova finale per i non frequentanti

Gli studenti non frequentanti potranno iscriversi all'esame scritto alle stesse condizioni degli studenti frequentanti: ad ogni appello, l'esame scritto sarà unico (per frequentanti e non frequentanti).