1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione "Riccardo Massa"

Home - Corsi di Laurea Triennale


F8501R031 - Epistemologia


A.A.: 
2015/16
CFU: 
8
Semestre: 
Primo
Anno: 
2
Indirizzi/Percorsi: 
 
Suddivisione alfabetica: 
 
Settore Scientifico Disciplinare 
M-FIL/02



Avvisi


Non è presente alcun avviso

Programma 2015/16


Presentazione del corso

L'insegnamento si propone di presentare e discutere alcuni dei temi fondamentali che la tradizione del pensiero filosofico e scientifico occidentale ha formulato sulla natura della conoscenza umana (il termine epistemologia significa esattamente 'teoria della conoscenza'). Dopo aver presentato alcune delle più importanti questioni generali sulla natura della conoscenza nella tradizione filosofica antica e moderna, il corso si concentrerà sulle caratteristiche principali del naturalismo epistemologico contemporaneo e sulle sue implicazioni filosofiche.

Con questo insegnamento si intendono sviluppare i seguenti apprendimenti in termini di conoscenze e abilità:

conoscenza della storia dell'epistemologia nelle sue fasi fondamentali;

conoscenza dei lineamenti fondamentali delle moderne teorie epistemologiche;

capacità di riconoscere problemi astratti di natura epistemologica e fondazionale nell'ambito della futura attività formativa ed organizzativa.

 

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione

Gli studenti  acquisiranno conoscenze avanzate di epistemologia e filosofia della scienza, capaci di favorire una comprensione più approfondita dei fondamenti concettuali delle scienze umane e delle principali implicazioni filosofiche che esse sollevano.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione

Con l'assimilazione delle fondamentali categorie logico-epistemologiche, gli studenti saranno messi in condizione non soltanto di valutare in modo più attento il ruolo e l'influenza delle scienze nella società e nella cultura contemporanee. Questi contenuti permetteranno inoltre agli studenti di riconoscere l'autonomia e le peculiarità delle scienze umane e sociali, nel cui ambito il corso di laurea si colloca, con un conseguente  rafforzamento della consapevolezza critica nella costruzione del proprio percorso formativo.

Programma per i frequentanti

Il programma prevede una parte generale e una parte monografica.

La parte generale prevede un’introduzione avanzata ai principali temi dell'epistemologia contemporanea, con particolare attenzione all'interazione tra dimensione filosofica e dimensione scientifica.

La parte monografica sarà invece dedicata alla discussione sullo statuto epistemologico delle scienze umane e sociali e sui rapporti complessi e controversi tra scienze naturali e scienze umane.

Didattica

1. Lezione frontale e dialogata.

2. Lettura e discussione puntuale di saggi.

Bibliografia per i frequentanti

T.S. Kuhn, La struttura delle rivoluzioni scientifiche, Einaudi 1999

W. Sellars, La filosofia e l’immagine scientifica del mondo, Armando 2007

F. Laudisa, Naturalismo. Filosofia, scienza, mitologia, Laterza 2014


 

Prova finale per i frequentanti

La prova finale consiste in un colloquio orale, volto alla verifica della preparazione acquisita e all’accertamento di una sufficiente consapevolezza critica degli argomenti filosofici trattati.
In riferimento all’obiettivo Conoscenza e comprensione, la prova orale accerterà l’acquisizione delle fondamentali categorie logico-epistemologiche che sono oggetto del corso.
In riferimento all’obiettivo Capacità di applicare conoscenza e comprensione, la prova orale accerterà la misura nella quale gli studenti hanno maturato adeguata consapevolezza del ruolo e dell'influenza delle scienze nella società e nella cultura contemporanee, con particolare riferimento all'autonomia e alle peculiarità delle scienze umane e sociali.

Programma per i non frequentanti

Identico al programma per i frequentanti.
Data la complessità dei temi trattati, la frequenza è fortemente consigliata. Gli studenti che fossero impossibilitati a frequentare potranno utilmente consultare testi introduttivi alla disciplina come S. Okasha, Il primo libro di filosofia della scienza, Einaudi 2006, e in generale testi manualistici e introduttivi al pensiero filosofico, con particolare attenzione ai temi della filosofia della conoscenza e al rapporto tra pensiero filosofico e pensiero scientifico.

Bibliografia per i non frequentanti

T.S. Kuhn, La struttura delle rivoluzioni scientifiche, Einaudi 1999
W. Sellars, La filosofia e l’immagine scientifica del mondo, Armando 2007
F. Laudisa, Naturalismo. Filosofia, scienza, mitologia, Laterza 2014

Prova finale per i non frequentanti

La prova finale consiste in un colloquio orale, volto alla verifica della preparazione acquisita e all’accertamento di una sufficiente consapevolezza critica degli argomenti filosofici trattati, acquisita mediante la lettura analitica e comprensione di tutti i testi indicati nel programma.
In riferimento all’obiettivo Conoscenza e comprensione, la prova orale accerterà l’acquisizione delle fondamentali categorie logico-epistemologiche che sono oggetto del corso.
In riferimento all’obiettivo Capacità di applicare conoscenza e comprensione, la prova orale accerterà la misura nella quale gli studenti hanno maturato adeguata consapevolezza del ruolo e dell'influenza delle scienze nella società e nella cultura contemporanee, con particolare riferimento all'autonomia e alle peculiarità delle scienze umane e sociali.